Voi siete qui: Home > Viaggi Sud America > Viaggi Ecuador > Isole Galapagos in 8 giorni
CROCIERE GALAPAGOS IN 8 GIORNI NELLA M/V GALAPAGOS LEGEND
Conoscendo le Isole Galapagos nella M/V Galapagos Legend da North Seymour...
 
Viaggi Galapagos 8 giorni - 7 notti
 
Baltra – Aeroporto di Baltra
Partenza da Quito o da Guayaquil fino l’Aeroporto di Baltra. Una volta arrivati sul molo si prende la nave M/V Galapagos Legend.

North Seymour
Primo giorno, sbarco sull’Isola North Seymour, dove si può trovare una gran varietà di fauna marina come gabbiani, leoni marini e specie endemiche di iguane. Questa Isola è famosa per la riproduzione di sule dai piedi azzurri e anche per ospitare la colonia di fregate più numerosa.

Santa Cruz (Cerro Dragón)
Visita al Cerro Dragón. Dopo uno sbarco asciutto, salto ad una laguna di acqua salata, situata dietro una spiaggia che ospita dei fenicotteri rosa. Percorrendo un sentiero attraverso un bosco di palo santo, si arriva alla cima del Cerro Dragón, dove si può apprezzare una vista unica dell’intera baia. Questa zona è destinata alla riproduzione delle iguane di terra, che sono state reintrodotte dalla Stazione di Ricerca Charles Darwin.


Floreana (Punta Cormorant)
Sbarco bagnato su di una spiaggia verde formata da cristalli di olivina, dove si trova la Corona del Diablo (Devills Crown), uno dei posti più ambiti per la pratica dello snorkeling, in compagnia di leoni marini. Percorso di un sentiero con buona segnaletica, che parte dietro di mangrovie di specie diverse ed arriva a una laguna che ospita una delle più grandi colonie di petrelli delle Galápagos.

Alla fine del cammino c’è un lido di sabbia bianca che ospita tartarughe marine, che ogni anno scavano i suoi nidi e depositano le uova, lasciando tracce sulla rena. L’Isola Floreana è famosa per la flora endemica come il lecocarpus, il palo santo e la scalesia.

Española (Punta Suárez)
Sbarco asciutto a Punta Suárez. Istruzione sui terreni di lava inattivi. Questa zona è nota per le colonie di leoni marini ed è uno dei posti più importanti per l’avvistamento d’uccelli di varie specie: sule nazca, sule dai piedi azzurri, uccelli tropicali, tortore delle Galápagos, sparvieri e gabbiani a coda di rondine.

Si possono anche ammirare iguane marine, lucertole della lava e colorati granchi rossi delle rocce. L’intera superficie è destinata alla riproduzione e alla nidificazione; talvolta i nidi si trovano anche sui sentieri. Visita ad una delle colonie d’albatri, ci sono circa 15.000 sull’isola. Tra i mesi di maggio e dicembre questi uccelli realizzano i rituali d’accoppiamento, offrendo un vero spettacolo.
Visita allo sfiatatoio, che proietta l’acqua verso l’alto arrivando fino ai 23 metri.

San Cristóbal
Sbraco asciutto a Puerto Baquerizo Moreno, per visitare il Centro d’Interpretazione e apprendere sulla natura e la storia degli abitanti delle Galápagos. Più tarde si potrà visitare la città.

Santa Cruz (Punta Carrión)
Durante la visita si può praticare lo snorkel oppure ammirare un’ampia varietà di pesci, razze e squali pinna bianca, totalmente innocui. Da Punta Carrión si esegue una corta navigazione attraverso il bellissimo canale di Itabaca, di acque colore turchese.

Ritorno alla nave per realizzare il check-out e partire verso l’aeroporto per raggiungere il volo fino a Quito o a Guayaquil.

Bartolomé
Sbarco asciutto. Sull’Isola si possono ammirare insolite formazioni laviche e coni di cenere, e sulla cima si può avere un’incredibile vista delle isole vicine e anche scorgere il Pinnacolo di roccia.

Durante il percorso si possono osservare lucertole della lava e piante autoctone come il cactus della regione. Si può anche nuotare sott’acqua (immersione di superficie) ammirando pinguini delle Galápagos, tartarughe marine e squali pinna bianca.



Crociere Isabella (Baia Urbina)
Sbarco bagnato. Visita alla spiaggia dei fossili ed all’area del corallo. A seconda la stagione si possono osservare tartarughe giganti, iguane di terra e cormorani atteri. Dopo la camminata si può nuotare sott’acqua.

Fernandina (Punta Espinoza)
Dopo di uno sbarco asciutto a Punta Espinoza, si parte verso le colonie di iguane marine più grandi dell’arcipelago. Si possono anche ammirare coloriti granchi rossi delle rocce (Grapsus grapsus), cormorani atteri, pinguini delle Galápagos, poiane delle Galápagos e leoni marini. Si può osservare il cactus Brachycereus, che cresce nei terreni lavici, e anche formazioni vulcaniche come la pa-hoe-hoe e AA. L’ecosistema è anche composto di mangrovie.

Santiago (Puerto Egas)
Sbarco bagnato su di una spiaggia di sabbia nera formata dall’erosione della lava. Puerto Egas si trova a nordovest dell’Isola Santiago. Verso la fine degli anni ‘50 e gli inizi dei ’60, Héctor Egas, un ecuadoriano nato a Guayaquil, ha vissuto su questo luogo per estrarre sale di una salina situata a 3 km della spiaggia. Adesso la vecchia fabbrica è ridotta un rudere, abbandonata nel fallimento della ditta.

Il paesaggio è formato da cenere compatta e tufo. Sull’isola si possono avvistare uccelli costieri migratori come l’airone della lava, l’airone azzurro minore, nitticore, pellicani e beccacce di mare. Si possono anche ammirare iguane marine riposando sulle rocce e cibandosi d’alghe, granchi rossi delle rocce e una colonia d’otarie orsine delle Galapagos nuotando in piscine naturali dette grotte.

Sulla spiaggia si può nuotare e fare immersione (snorkell) osservando diverse specie di fauna marina come polipi, cavallucci marini, pesci tropicali, coralli, spugne, murene, squali pinna bianca, leoni marini, tartarughe marine e razze.

Rábida (Jervis)
Sbarco asciutto su di una spiaggia di sabbia rossa, il suo colore si deve all’ossidazione del ferro, un elemento abbondante sull’isola. La spiaggia di Rábida è frequentata da leoni marini e da sule dai piedi azzurri. Prendendo un sentiero si arriva su di laguna d’acqua salata con mangrovie, dove all’occasione si possono vedere dei fenicotteri. Tra i mesi di luglio e settembre, pellicani bruni nidificano sui monti. Durante il trekking si possono ammirare fringuelli di Darwin. Al ritorno nella spiaggia si può praticare snorkell.

Santa Cruz (Stazione di Ricerca Charles Darwin)
La Stazione di Ricerca Charles Darwin è formata da scienziati di tutto il mondo, che realizzano studi biologici e progetti per la conservazione delle specie, come il programma di allevamento in cattività delle tartarughe giganti insieme ai suoi cuccioli. Sull’isola si possono osservare cactus giganti e uccelli atteri. Al finalizzare visita alla Stazione si può fare una passeggiata sul paese.

Santa Cruz (Parte Alta)
Visita alla parte alta di Santa Cruz, dove si possono vedere le due fenditure vulcaniche dette Los Gemelos, e dopo il Colle El Chato, dove si possono ammirare le famose tartarughe giganti delle Galápagos. Infine, percorso di un tunnel formato dalla lava.

Santa Cruz (Spiaggia di Bachas)
Sbarco bagnato sulla spiaggia di Bachas, di sabbia bianca e acque colore turchese, situata a nord dell’isola Santa Cruz. Questo luogo è adatto per fare immersione in compagnia de leoni marini, iguane e tartarughe marine. Ritorno all’aeroporto di Baltra, per raggiungere il volo fino a Quito o a Guayaquil.


NOTA: Questa crociera sulle Isole Galápagos può incominciare nell’Isola North Seymour di lunedì e finire nella Spiaggia di Bachas il lunedì successivo, oppure incominciare di giovedì nell’Isola Bartolomé e finire a Punta Carrión sull’Isola di Santa Cruz. Partenze lunedì e giovedì.
   
Tariffe & Uscites
Crociere Galápagos - Tariffe & Uscites >
Isole Galapagos
Programma di Viaggio
M/V Galapagos Legend
Foto
 
Ecuador da Nord a Sud in 22 Giorni
Ecuador da Nord a Sud in 14 Giorni
Isole Galapagos in 8 giorni nella M/V Galapagos Legend
Isole Galapagos in 8 giorni nella M/V Galapagos Coral I & II
Isole Galápagos Ovest in 5 giorni nella M/V Legend
Viaggi Galápagos Ovest in 5 giorni nella M/V Coral
Isole Galápagos Est in 4 giorni nella M/V Legend
Isole Galápagos Est in 4 giorni nella M/V Coral
Quito & Cuenca: Città Coloniali
Quito & Otavalo oltre il Mercato
Quito & Baños: Amazonas
Traversata delle Ande Ecuadoriane
Traversata delle Ande fino alla Costa del Pacifico
Río Napo - Amazonas
Megattere nel parco Nazionale Machalilla