Voi siete qui: Home > Viaggi > Viaggi Buenos Aires > Passeggiata Buenos Aires
PASSEGGIATA BUENOS AIRES
Percorrendo i quartieri più tradizionali di BA: Recoleta, Puerto Madero, La Boca...
 
7 giorni - 6 notti
Alloggio in camera doppia con prima colazione
Trasferimento privati dall’aeroporto fino all’ albergo e viceversa
Escursioni privati con guida in spagnolo ed inglese
Coordinazione permanente
 
Arrivo a Buenos Aires
Accoglienza all’Aeroporto Internazionale Ezeiza (“Ministro Pistarini“) e trasferimento all’albergo della città di Buenos Aires.
Passeggiata Retiro e Recoleta – E’ come camminare a Parigi e Passeggiata Palermo Chico – Una zona aristocratica
Prima colazione in albergo. Le vostre prime passeggiate saranno per i quartieri di Retiro, Recoleta e l’aristocratico Palermo Chico. Durante i primi decenni del ventesimo secolo, le famiglie più tradizionali dell’aristocrazia di Buenos Aires cercavano di limitare la sua area d’influsso sociale sulla carta geografica della città, prendendo come riferimento lo stile architettonico di Parigi, che in quel momento là era la capitale culturale del mondo. In questo tragitto, percorrerete i posti che più assomigliano a Parigi, come il Palazzo San Martín, l’attuale ambasciata del Brasile o l’elegante viale noto come “Avenida Alvear“.

In questa passeggiata, sarete capaci di rivivere nell’immaginazione i primi decenni del ventesimo secolo, quando l’Argentina era considerata una delle principali potenze del mondo, e Buenos Aires si rispecchiava sempre di più con i sogni della generazione degli anni 80 di far diventare Buenos Aires una piccola Parigi. Riconoscerete la bellezza di uno dei posti più esclusivi della città, con le sue costruzioni eleganti e veri e propri parchi e altri spazi verdi molto curati.
Passeggiata Monserrat e San Telmo- L’epoca coloniale e Passeggiata Avenida de Mayo – La linea centrale del potere politico
Prima colazione in albergo. Visiterete i quartieri San Telmo e Monserrat, senza dimenticarvi la linea centrale del potere politico: Il viale noto come “Avenida de Mayo“. L’attuale Piazza di Maggio (“Plaza de Mayo“) fu il punto scelto da Juan de Garay nel 1580 per fondare Buenos Aires, e il punto di partenza del successivo disegno urbano. Oltre a essere la scena di alcuni dei fatti più importanti della nostra storia, questo perimetro ridotto e dintorni furono il centro dello sviluppo e della concentrazione del potere della Repubblica.

In questo itinerario avvincente dei quartieri di Monserrat e San Telmo, avrete l’occasione d’imparare sulla evoluzione della città, dall’epoca coloniale fino ad oggi. Percorrerete, tra i posti più importanti, la rappresentativa Casa Rosada, il Cabildo e i tradizionali antiquariati.

La “Avenida de Mayo“ (il viale di Maggio) è il viale considerato centrale, il quale unisce da un punto di vista simbolico, gli edifici del potere esecutivo e legislativo, come rappresentanti del nostro sistema di governo. A quel tempo questo viale venne descritto come uno disegnato da argentini, tenendo Parigi come modello da seguire, costruito da italiani e abitato da spagnoli. Percorrerete tutto il suo tracciato, descrivendo le sue costruzioni tipiche, prodotto di un processo storico, politico e sociale.
Buenos Aires – Giornata libera
Prima colazione in albergo. Giornata libera.
Passeggiate per le Chiese – Testimone del Passato e Passeggiata La Boca -Piccola Italia
Prima colazione in albergo. Oggi farete altre due passeggiate con lo scopo di approfondire la conoscenza di questa grande città: Cercherete il testimone del passato visitando le chiese e la Piccola Italia, nel quartiere La Boca.

Le chiese a Buenos Aires rappresentano un testimone storico e culturale di inestimabile valore che risale al XVIII secolo. Questo itinerario ricostruisce la participazione piena d’interessi della chiesa alla storia politica e sociale della città.

Negli ultimi decenni del XIX secolo, il quartiere La Boca riceveva la maggiore parte dell’immigrazione italiana. Oltre alle loro illusioni, sogni, e speranze, questi immigranti portarono le loro tradizioni culturali che si adattarono alle caratteristiche del nuovo paese di residenza, aiutando a creare l’identità nazionale che ci distingue, con un sincretismo particolare.

Questo itinerario vi permetterà di riconoscere le tracce del passato lasciate dall’immigrazione italiana sulla nostra architettura, l’arte e le abitudini, eredità che rimase col tempo e ha ancora oggi la capacità di influire sulla nostra cultura. Partendo dal ponte Avellaneda, farete un percorso attraverso il tempo, nel quale visiterete i posti più tradizionali appartenenti a quell’epoca, come i tipici “conventillos“ (case di donne pubbliche); dopo avere percorso il leggendario “Caminito“ (strada con baracche di lamiera dipinta dove si balla il tango), finerete la vostra visita nel Museo Quinquela Martin, che deve il suo nome a uno dei principali esponenti e sostenitori della cultura eterogenea di questo quartiere tradizionale.
Passeggiata Porto Madero - Una passeggiata lungo il fiume
Prima colazione in albergo. Infine, conoscerete il quartiere moderno Porto Madero. Dal 1889 e per più di mezzo secolo, questo quartiere fu considerato l’antico Porto di Buenos Aires. In meno di sei anni, i suoi vecchi magazzini di deposito di cereali con mattoni rossi a vista, furono riciclati e trasformati in ristoranti moderni, uffici, bar, diventando l’ultimo e più moderno quartiere a Buenos Aires.

Questa passeggiata vi permette di ammirare questa zona rinnovata che si estende lungo il fiume e si caratterizza per le sue costruzioni sviluppate negli ultimi anni, ciò che rende questo quartiere il più moderno e progressista della città. Pomeriggio libero per fare delle spese.
Buenos Aires
Prima colazione in albergo. Trasferimento all’Aeroporto Internazionale di Ezeiza.
 
Buenos Aires Differente
Boca Juniors vs. River Plate
Buenos Aires, Cascate di Iguazu & Colonia del Sacramento
Buenos Aires & Colonia del Sacramento
Buenos Aires, Colonia del Sacramento & Montevideo
Buenos Aires, Colonia del Sacramento, Punta del Este & Montevideo